Ieri, giovedì 23 Gennaio 2020, gli studenti del campus di Roma della European School of Economics hanno avuto la possibilità di visitare EATALY Roma situato nei pressi nella stazione Ostiense, nel quartiere Garbatella. EATALY  rappresenta il  “Mangiare italiano” che abbraccia la storia ed il cibo della cultura italiana, la semplicità della preparazione delle sue ricette e le altre qualità che l’Italia ha da offrire.  EATALY, oltre ad essere un mercato alimentare,  è una compagnia internazionale. Lo store EATALY Roma risulta essere il più grande dei 35 negozi sparsi in tutto il mondo, con i suoi 4 piani, 17.000 metri quadri e 400 impiegati.

La nostra visita aziendale ha avuto inizio con un coffee break di benvenuto insieme alla nostra guida, Gregorio Baffigo, Business Planning Analyst, che ha spiegato la filosofia dei dipendenti di EATALY: essere appassionati del cibo e della cultura italiana. Dopo il coffee break il gruppo ha raggiunto l’Aula del Vino dove gli studenti sono stati introdotti al concetto di EATALY grazie alla breve presentazione realizzata da Gregorio. Quest’ultimo ha spiegato loro che AETALY nasce da un’idea risalente al 2002 di un’imprenditore italiano Oscar Farinetti, il quale voleva realizzare un luogo in cui i cibi e le specialità italiane fossero presentate e vendute nel miglior modo possibile. Un luogo che i clienti potessero apprezzare e nel quale volessero tornare. Il motto di EATALY è “mangiare, acquistare ed imparare”, questo perchè i tutti i negozi EATALY è possibile assaporare le specialità italiane, acquistarle ed apprendere tuttociò che si nasconde dietro ai loro produttori ed alla cultura italiana del cibo.

 

 

La presentazione si è sviluppata in modo interattivo, gli studenti della ESE Roma hanno letto il “Manifesto” di EATALY che gli ha permesso di capire i concetti chiave di questa azienda: passione, l’importanza della clientela e della narrazione. Grazie alla loro domande Gregorio ha spiegato loro quelle che sono le più grandi sfide da affrontare: la prima consiste nell’ individuare il luogo con traffico migliore, inteso come movimento di persone. La seconda consiste nel trovare persone che nutrono la stessa passione. La terza consiste nel formare le persone giuste. La visita ha portato gli studenti attraverso i 4 piani di EATALY, mostrando loro i diversi reparti dedicati ai cibi freschi e conservati. Grazie alla preparazione di Gregorio, gli studenti hanno imparato l’importanza della sostenibilità tema di grande attualità in questo periodo.

 

 

Per finire, il gruppo ha avuto la possibilità di assaggiare il tipico cibo italiano. Iniziando con del pane fresco, tre tipi di pizza e la tipica pasta ‘cacio e pepe’

La European School of Economics di Roma ringrazia EATALY per questa interessante e deliziosa visita in uno dei loro punti vendita, e soprattutto per aver mostrato e spiegato agli studenti tutte le opportunità di internship e carriera presenti all’interno di questa azienda, incuriosendoli ad approfondire la loro conoscenza della cultura culinaria italiana.